I pappagalli, in quanto uccelli, non sono animali semplici da gestire e un neofita potrebbe incontrare non pochi problemi nel relazionarsi col loro carattere e comportamento. In questo articolo vedremo assieme delle linee guida per imparare a interagire nel modo migliore con un pappagallo dal comportamento problematico.




Gli uccelli cattivi non esistono. Esistono tuttavia, degli uccelli paurosi e degli uccelli con problemi emotivi che li inducono a voler evitare a tutti i costi l’essere manipolati. Quando volatili con questi problemi si trovano ad essere in cattività, la situazione può diventare disastrosa sia per loro che per i proprietari.

Si possono trovare risorse molto valide e utili per guidare i novizi all’apprendimento del comportamento dei pappagalli. Un ottimo punto di partenza potrebbe essere il libro Educare un pappagallo.

Se vieni beccato dal tuo pappagallo quando tenti interagire con lui, è fondamentale affrontare il problema; per fare ciò devi prenderti del tempo ogni giorno per imparare a gestire il tuo amico pennuto. Quando ti stai esercitando a interagire con il tuo pappagallo, tieni conto dei suggerimenti e utilizza le tecniche che ti elenco qui sotto, serviranno a far capire al pappagallo che le interazioni con te sono sicure e divertenti.

  • Spostati in una zona neutrale. Se possibile, durante la sessione di addestramento, sposta la gabbia del tuo pappagallo in una zona neutrale: allontanare l’uccello dal suo “territorio” può a volte renderlo più disponibile a cooperare con il suo proprietario.
  • Abbi rispetto. Se il pappagallo balza con la testa verso le tue dita quando avvicini la mano ad esso, cerca di non ritirarla improvvisamente per la paura: i tuoi movimenti rapidi renderanno molto probabilmente il pappagallo ancora più nervoso e apprensivo; movimenti lenti e disinvolti sono la cosa migliore. Non provare a forzare il contatto: lascia che sia il pappagallo a decidere, quando si sente abbastanza a suo agio, di farsi avanti e accettare le tue attenzioni. Questo richiederà tempo e pazienza.
  • Usa degli strumenti quando necessario. Addestrare un uccello a salire sopra un bastoncino o un trespolo, a cui ci si riferisce con il termine target. Il motivo per cui questo tipo di addestramento è raccomandato per un uccello difficile da gestire, è che è meno invasivo e più semplice da eseguire per un pappagallo pauroso o che è stato traumatizzato nel passato.
  • Non urlare mai contro il tuo pappagallo. Alzare la voce quando sei arrabbiato (o per il dolore di una beccata) non farà capire al tuo pappagallo che si è comportato male; al contrario, è molto più probabile che questo rinforzi i cattivi comportamenti del pappagallo, poiché esso sarà molto contento di ottenere una reazione così forte da te.
    Clicca sul link se ti interessa sapere come correggere il cattivo comportamento del tuo pappagallo!
  • Prova a dargli dei premi. Offri al tuo pappagallo dei premi e parlagli con voce calma quando stai cercando di interagire con lui; usare delle leccornie e lodarlo farà sì che il tuo uccello domestico diventi più disponibile a interagire con te. Se ogni interazione col tuo pappagallo risulta in un’esperienza positiva, esso diventerà probabilmente più ben disposto ad avere una relazione più stretta con te. Molte persone provano a forzare l’interazione nella speranza che questo porti semplicemente il pappagallo a cedere e lasciarsi prendere e toccare: questo comportamento viene chiamato flooding e non è raccomandato come tecnica di addestramento.
  • La chiave è la ripetizione. Prenditi il tempo di “lavorare” col tuo pappagallo almeno una volta al giorno per assicurarti che l’addestramento abbia successo. A volte serve un po’ di tempo per costruire un rapporto di fiducia con un uccello, non arrenderti!
    Se non vuoi perderti il futuro articolo sul perché interagire col proprio pappagallo ogni giorno, clicca qui e iscriviti alla newsletter!
  • Non sovraffaticare il tuo pappagallo. Almeno all’inizio non far durare le sessioni di addestramento più di quindici minuti. I pappagalli sono animali intelligenti e suscettibili, hanno bisogno di divertirsi per mantenere la loro salute mentale ed evitare di stressarsi.




Se seguirai queste linee guida e ti impegnerai il necessario, è probabile che sarai in grado di addestrare il tuo pappagallo domestico in un tempo ragionevole. Se il tuo pappagallo però è così aggressivo che non puoi tentare nessuno di questi esercizi di addestramento, la prima cosa che dovresti fare è visitare il tuo veterinario aviario per escludere qualsiasi causa legata alla salute.

Se non vi sono motivazioni fisiche per il comportamento indesiderato del tuo animale domestico, contatta un consulente certificato per il comportamento dei pappagalli per un parere esperto sulla tua situazione.

 

Se hai trovato questo articolo utile, ringraziaci condividendolo sui tuoi social preferiti, ti basterà cliccare sui link in basso! E se non vuoi perderti le ultime novità di Animali Volanti non dimenticarti di iscriverti alla newsletter!