Scheda Riassuntiva

Nome: Amazzone di Santo Domingo (Amazona Ventralis)

Lunghezza media: 29 cm

Peso: 200-350 g

Quanto vive: fino a 80 anni

Origini: Repubblica Dominicana, Haiti, Porto Rico.

Rumorosità: abbastanza rumoroso.

Carattere: piuttosto socievole e vivace, prende confidenza con facilità ma tende a stabilire un legame con una persona in particolare e c’è la possibilità che escluda gli altri membri della famiglia.

Abilità: sono uccelli molto intelligenti, curiosi con ottime capacità nel parlare e riprodurre i suoni.

Bisogno di attenzioni: coloro che sono interessati a possedere un’Amazzone, devono tenere in considerazione che data la loro alta intelligenza hanno bisogno di una regolare interazione umana. Non affrettatevi a comprare un pappagallo Amazzone se non avete molto tempo a disposizione da dedicargli.

Cosa mangia: mix di semi, frutta (es.: mele, banane, agrumi), verdure e fiori (es.: rosa canina, sambuco, sorbo, mais mezzo maturo, carote, pinoli, cibo verde).




Aspetto e Caratteristiche Fisiche

Gli esemplari adulti dell’Amazzone di Santo Domingo (Amazona ventralis) sono per lo più verdi con zone nere sulla testa, petto e zone inferiori. La fronte è bianca mentre la corona e la parte superiore delle guance sono di un blu opaco con il bordo nero. Nella parte bassa del viso, sulla gola, sul ventre e alla base della coda vi sono delle chiazze rossastre. Le penne remiganti primarie e copritrici alari sono di colore blu, mentre la coda verde ha una leggera colorazione giallastra sulle punte.

Carattere e Comportamento

Il carattere dell’Amazzone di Santo Domingo è vivace, curioso e di facile confidenza. Le giovani amazzoni devono essere fatte socializzare ed interagire con le persone appartenenti al nucleo famigliare. Come anche l’Amazzone dell’Amazzonia ha la tendenza a legarsi maggiormente con una persona specifica. Può diventare aggressivo e territoriale nel suo periodo ormonale.

Qualità e Abilità

L’Amazzone di Santo Domingo è un uccello intelligenteabile pappagallo parlante e anche un buon imitatore di suoni.

Cura e Alimentazione

Poiché sono pappagalli dall’atteggiamento distruttivo, alle amazzoni di Santo Domingo devono sempre essere forniti giochi per pappagalli non tossici sia di plastica che di legno, nonché blocchi di legno o rami (meglio se con foglie) che possono masticare. Questi accessori hanno anche la funzione di fornire una stimolazione mentale costante. Si rende necessario inoltre fornirgli una vasca, poiché questo pappagallo ama particolarmente fare il bagno.

Al fine di garantire la sua sicurezza, non dovrebbe essere consentito al vostro pappagallo di muoversi liberamente in casa senza sorveglianza, poiché spesso incontrano tossine o oggetti pericolosi.

Se non sei sicuro di quale gabbia comprare, dai un’occhiata alla guida generica sulle dimensioni delle gabbie per pappagalli che Animali Volanti ha preparato per te!

Cosa mangia il pappagallo Amazzone di Santo Domingo? In cattività l’alimentazione ideale è costituita da una miscela di semi di buona qualità con l’aggiunta di frutta e verdura fresca, in particolare mele, carote, banane e agrumi, così come rosa canina, bacche di sambuco, sorbe, mais mezza maturo e cibo verde; mangia volentieri anche i pinoli. Durante l’anno dovrebbero essere forniti loro alcuni ramoscelli di salice.

È importante non dare loro da mangiare troppi semi di girasole o di cartamo a causa della tendenza dei pappagalli della specie amazzone a diventare obesi.

Durante la stagione riproduttiva deve essere fornito un buon integratore minerale e del pane e biscotti durante lo sviluppo del pullo.

Gabbie per Amazzone di Santo Domingo

Comprare un’Amazzone di Santo Domingo

Questo particolare tipo di amazzone è molto raro da trovare sia in commercio che presso degli allevatori.

Se vuoi comprare un pappagallo ma non sei sicuro su quale scegliere, prova il nostro quiz, ti aiuterà a capire qual è il pappagallo più adatto a te!

Stato selvatico

Habitat

Originaria di Hispaniola, una delle maggiori isole delle Antille, l’Amazzone di Santo Domingo si trova sia ad Haiti che nella Repubblica Dominicana, così come nelle isole satellite della Grande Cayemite, Gonâve, Beata e Saona. Le popolazioni sono state introdotte anche a Puerto Rico e St. Croix e St. Thomas nelle Isole Vergini.

Questa specie di amazzone vive in una varietà di habitat boschivi, dalle savane alle pinete, alle più umide foreste montane sempreverdi, fino a circa 1500 metri sul livello del mare. L’Amazzone di Santo Domingo spesso frequenta terre coltivate come le piantagioni di banane e i campi di granturco, con lo scopo di procurarsi il cibo.

Comportamento

In natura l’Amazzone di Santo Domingo mangia frutta, bacche, semi, noci e probabilmente anche fiori. In alcune occasioni questi pappagalli sono stati visti foraggiare in giardini e frutteti, di tanto in tanto causando danni a colture di banane, guava, mais e cactus.

Sono pappagalli rumorosi e prudenti, passano la maggior parte delle loro giornate a mangiare e riposare sugli alberi. Quando in volo, hanno un colpo d’ala molto pesante e sono lenti.

Riproduzione

L’Amazzone di Santo Domingo vive in coppie e piccoli stormi, nidifica nelle cavità degli alberi e qualche volta nei ceppi degli alberi morti e nelle fessure della roccia. L’accoppiamento avviene da febbraio a maggio, ma può estendersi ulteriormente nel corso dell’anno. Le covate in genere sono composte da due a quattro uova e l’incubazione in cattività dura da 24 a 26 giorni. I pulli di solito sviluppano le piume a 10-12 settimane di età.

Conservazione

Il National Aviary e la Sociedad Ornitologica Hispaniola (SOH) stanno portando avanti una campagna di informazione che comprende una serie di incontri con le comunità per migliorare la consapevolezza tra quelle che vivono in prossimità delle popolazioni rimanenti di questa specie di pappagalli.

Le popolazioni di Amazzone di Santo Domingo ricevono una certa protezione nelle aree protette come la Sierra de Bahorucos e il Parco Nazionale Del Este nella Repubblica Dominicana. Tra il 1997 e il 1998, 49 volatili allevati in cattività sono stati rilasciati nel Parco Nazionale Del Este e radio monitorati. Si spera che le informazioni ottenute dagli studi e monitoraggi possa aiutare a intraprendere le misure di conservazione adeguate e a sottolineare la gravità del declino dell’Amazzone di Santo Domingo alla popolazione locale e ai governi.

Questa specie di pappagallo ha subito cali significativi della popolazione a causa della rimozione dei suoi habitat, il bracconaggio per il cibo, la cattura per il commercio sia locale che internazionale di animali domestici, e gli abbattimenti dovuti al fatto che vengono considerati parassiti delle piantagioni. Il bracconaggio dei nidi è abbastanza comune anche nelle aree protette e, in alcuni casi, interi alberi vengono tagliati per catturare dei pulli per il commercio. La conversione dei terreni per l’agricoltura e la produzione di carbone hanno distrutto gli habitat più adatti alla sopravvivenza della specie.

Nella Lista Rossa della IUCN (Unione Internazionale per la Conservazione della Natura) l’Amazzone di Santo Domingo è classificata come VU (Vulnerabile).

Foto


Newsletter