Scheda Riassuntiva

Nome: Ara Giacinto (Anodorhynchus hyacinthinus )

Lunghezza media: 90-100 cm

Peso: 1200-1700 g

Quanto vive: 30-50 anni o più.

Origini: Sud America.

Rumorosità: estremamente rumoroso.

Carattere: affettuoso, dolce e gentile.

Abilità: molto intelligente, non è famoso come pappagallo parlante ma può imparare qualche parola o frase. Propenso all’addestramento.

Bisogno di attenzioni: come tutti i grandi pappagalli richiede un investimento in denaro non trascurabile per la sua cura, giochi per pappagalli e gabbia. Inoltre non può essere lasciato solo per troppo tempo o potrà arrivare ad automutilarsi.




Aspetto e Caratteristiche Fisiche

L’Ara Giacinto (Anodorhynchus hyacinthinus) è forse il pappagallo della specie ara più sorprendente, ed è sicuramente il pappagallo più grande di tutti.

Il suo piumaggio è di uno stupendo blu cobalto, da cui deriva il suo nome. La sfumatura blu diventa leggermente più scura sulle ali e la parte inferiore della coda è grigio scuro. Attorno agli occhi hanno un anello privo di piume color giallo brillante, colore che si trova anche su entrambi i lati del suo becco grigio-nero. Le ciglia sono blu e la pelle è giallastra, tranne per le gambe che sono grigio scuro.

Il becco è abbastanza grande da consentirgli di soddisfare le sue esigenze alimentari schiacciando anche noci estremamente dure, grazie anche alla sua capacità di esercitare una pressione di oltre 400 kg per centimetro quadrato, il che significa che potrebbe spezzare a metà una scopa con un semplice morso.

Carattere e Comportamento

L’Ara Giacinto viene spesso definita come un “gigante buono”, poiché a dispetto delle sue grandi dimensioni e becco minaccioso, questo pappagallo ha un carattere davvero affettuoso, dolce e gentile, nonché desideroso di ricevere attenzioni e di giocare. Questi pappagalli sono anche felici di compiacere e passare del tempo con i loro proprietari.

Spesso troverete l’Ara Giacinto sdraiata sulle spalle, ansiosa di giocare o di ricevere un bel massaggio al ventre, ma anche dondolarsi a penzoloni dal lampadario.

Qualità e Abilità

Come per tutti i pappagalli, addomesticare e addestrare richiede fiducia e pazienza. I pappagalli della specie ara sono molto intelligenti e questa loro caratteristica li rende facilmente addomesticabili. Sono inoltre propensi ad imparare cose nuove e progrediscono velocemente nell’addestramento. Eccellono nell’imparare trucchi e giochetti, nonché nello svolgere piccole mansioni.

L’Ara Giacinto, a dispetto di altri pappagalli della sua specie, non è particolarmente incline a parlare e imitare i suoni, ma sono comunque in grado di imparare qualche parole o frase. Può sviluppare un vocabolario composto da circa 15 o più parole ed espressioni. Data la sua intelligenza è inoltre in grado di contestualizzare alcune parole.

Se avete dei vicini di casa sensibili, probabilmente l’Ara Giacinto non è una buona scelta. È un pappagallo estremamente rumoroso e propenso a strillare. Anche se un singolo esemplare potrebbe essere tollerabile, sicuramente una coppia di questi uccelli alzerebbe parecchio il volume.

Cura e Alimentazione

Se possedete un’Ara Giacinto dovete essere forniti anche di una gabbia molto spaziosa, le dimensioni minime consigliate sono 120x90x150 cm, ma ovviamente, più è grande meglio è. A prescindere dalle dimensioni della gabbia però, questi grandi pappagalli richiedono molto tempo al di fuori di essa.

La gabbia del pappagallo deve essere mantenuta pulita, compito reso abbastanza semplice dalla carta da giornale sistemata sotto la grata inferiore e cambiata quando necessario. La gabbia dovrebbe anche essere pulita periodicamente con del disinfettante, così da assicurarsi che sia completamente pulita. L’acqua deve essere tenuta fresca e cambiata giornalmente, così come anche le ciotole per il cibo.

Se non sei sicuro di quale gabbia comprare, dai un’occhiata alla guida generica sulle dimensioni delle gabbie per pappagalli che Animali Volanti ha preparato per te!

L’Ara Giacinto può essere un pappagallo molto distruttivo e ha bisogno di tanti giochi di legno per pappagalli e rami da poter masticare. Un’area di gioco robusta è indispensabile, anche se anche le più resistenti in commercio faranno fatica a resistere al suo possente becco.

Questo uccello, come molti pappagalli, necessita di tantissimo tempo libero per giocare col suo proprietario o anche semplicemente passare il tempo.

L’Ara Giacinto è un pappagallo sociale, in natura viene spesso avvistato in coppie o in piccoli stormi, ragion per cui soffre molto la solitudine anche in cattività. Se confinata diventerà irritabile e nevrotica e potrà iniziare ad automutilarsi e urlare in modo eccessivo.

Le are giacinto solitamente vanno d’accordo con altri uccelli , in particolare con i pappagalli del Nuovo Mondo, ma in ogni caso i nuovi compagni vanno “presentati” fin da subito.

Cosa mangia l’Ara Giacinto? Questa specie ha dei requisiti di alimentazione unici. In natura la sua dieta è costituita principalmente dalle dure noci di palma, la loro alimentazione richiede infatti molti più grassi rispetto alla maggior parte dei pappagalli ara. Le noci macadamia sono utilizzate come principale fonte di cibo per le Ara Giacinto, ma anche altre noci vanno bene, come ad esempio quelle di cocco.

Anche se la frutta fresca e le verdure fanno parte della dieta, comparate con le quantità fornite agli altri pappagalli compongono solo una piccola parte di essa. Le diete a base di pellet sono invece considerate non appropriate per l’Ara Giacinto, infatti l’alto contenuto di proteine può causare problemi ai reni.

Cibo e acqua dovrebbero essere resi costantemente accessibili per questi pappagalli, e il cibo avanzato andrebbe rimosso dalla gabbia dopo 4 ore.

Quali problemi di salute può avere l’Ara Giacinto? Questi pappagalli sono particolarmente inclini ad una crescita eccessiva del becco e hanno un bisogno costante di oggetti sicuri da poter masticare. Come anche altre specie di ara, le are giacinto sono sensibili alla proventricolite. Per mantenere questo pappagallo in salute, sono consigliati esami periodici.




Comprare un’Ara Giacinto

L’Ara Giacinto è un pappagallo adatto solo a proprietari che hanno già avuto esperienza con più uccelli e che si sono documentati a dovere, sia presso allevatori esperti che su internet/libri. Non pensate che sia un buon primo pappagallo solo perché il suo carattere è gentile.

A causa del suo becco intimidatorio, questa particolare ara è più adatta ad una persona che non ha paura di essere beccata, cosa che, nonostante sia un uccello facilmente addomesticabile, non può essere garantita.

Se avete comunque deciso di comprare un’Ara Giacinto, preparatevi ad essere messi in lista di attesa. Il numero di questi pappagalli disponibili è molto basso e sono un investimento costoso per tutti gli allevatori. Se davvero ne desiderate una, siate pazienti e stabilite vari contatti.

Se vuoi comprare un pappagallo ma non sei sicuro su quale scegliere, prova il nostro quiz, ti aiuterà a capire qual è il pappagallo più adatto a te!

Stato Selvatico

Habitat

Le are giacinto sono native delle zone neotropicali; la loro distribuzione geografica va dal sud dell’America Centrale fino a circa metà del continente sudamericano e si concentra a sud del Rio delle Amazzoni.

L’Ara Giacinto predilige gli habitat semi-aperti. Questi sono di solito foreste che sono soggette ad una stagione secca che impedisce la crescita di un lunga e alto tetto composto dalle chiome degli alberi.

Questi pappagalli vivono in una varietà di habitat, tra boschi di latifoglie, Cerrado e palmeti, e la savana di palme del Pantanal. Il Pantanal è un habitat particolarmente importante per l’Ara Giacinto, in quanto fornisce una grande e lussureggiante oasi nel sud del Brasile.

Comportamento

L’Ara Giacinto è un uccello molto sociale. Questi pappagalli svolgono attività di corteggiamento e accoppiamento, nonché altre volte a rafforzare il legame di coppia, durante tutto l’anno, e sono di solito visti in coppia.

Essi sono più attivi dalla mattina fino a metà pomeriggio e volano in gruppi di 2-8 esemplari da e verso le zone di foraggiamento.

L’Ara Giacinto possiede degli stridenti richiami gutturali che spesso emette quando è allarmata.

Riproduzione

Sebbene le are giacinto si riproducano per tutto l’anno, hanno un basso tasso di riproduzione: ogni anno da 100 coppie nascono circa 7-25 pulli. Ciò viene contrapposto dalla loro longevità, l’Ara Giacinto può vivere infatti per svariate decadi.

L’Ara Giacinto è un uccello monogamo, e di solito rimane con il suo partner per tutta la vita.

I nidi delle are giacinto vengono costruiti nelle cavità degli alberi e delle rocce, a seconda della loro posizione. Nidificano nelle cavità sia di alberi vivi che morti, di solito da 4 a 14 metri da terra.

Anche se l’accoppiamento avviene tutto l’anno, la nidificazione di solito si verifica durante la stagione umida, che dura da novembre ad aprile a sud dell’equatore.

In genere l’Ara Giacinto depone una o due uova per covata in circa due giorni di tempo. Il periodo di incubazione è compreso tra 25 a 28 giorni. Durante questo periodo, la femmina passa circa il 70% del suo tempo con le uova, sarà quindi compito del maschio portarle il cibo necessario.

Anche se le uova sono oggetto di predazione da parte di ghiandaie, coati e puzzole, il tasso di sopravvivenza delle uova è di ben 90%. I pulli raggiungono la fase di involo in 13 settimane, ma rimangono assieme alla femmina per circa 18 mesi. Raggiungono la maturità sessuale tra i 6 e i 10 anni.

In genere, sono necessari da 25 a 28 giorni perché le uova di Ara Giacinto si schiudano. Se entrambe le uova si schiudono, la madre si occupa di uno soltanto dei due pulli, provvedendo a fornirgli protezione e cibo.

Dopo una settimana, anche il maschio si unisce alla femmina nella nutrizione del pullo; il cibo con cui viene nutrito è costituito da grano parzialmente digerito e poi rigurgitato.

Conservazione

I predatori principali dell’Ara Giacinto hanno come bersaglio le loro uova: ghiandaie e corvidi, coati, tucani e puzzole.

Le are giacinto vivono in aree, come ad esempio le paludi, che non sono ideali per l’agricoltura; tuttavia la popolazione è in costante calo da molti anni.

Purtroppo le are giacinto vivono in una zona del Brasile che si sta rapidamente sviluppando. La distruzione dei loro habitat naturali, così come la caccia e la cattura da parte dell’uomo, hanno sostanzialmente ridotto il loro numero.

Sono state messe in atto delle misure volte alla conservazione a lungo termine, e adesso alcuni proprietari terrieri che vivono nel Pantanal non consentono ai cacciatori di cacciare sulla loro proprietà.

L’Ara Giacinto è attualmente elencata nell’Appendice I della CITES, decisione presa nel luglio del 1987. Questa specie è anche classificata come EN (In Pericolo) nella Lista Rossa della IUCN(Unione Mondiale per la Conservazione della Natura).

Foto


Newsletter