Descrizione generale

Il Piccione Selvatico Occidentale (Columba livia) è un uccello selvatico diffuso in molte città di tutto il mondo: lo vediamo affollare le strade e le piazze, nutrendosi di rifiuti e semi che gli vengono dati dagli uomini.

Il Piccione Selvatico Occidentale ha la testa, il collo e il petto di colore grigio-blu scuro, con iridescenze lucide gialle, verdi e rosse-viola lungo il collo e le piume delle ali. Le femmine tendono a mostrare meno punti di iridescenza rispetto ai maschi. Il becco è di colore rosa-grigio. Nella maggior parte dei piccioni si vedono due strisce nere lungo le ali e una striscia grigia-blu lungo la coda.




Il Piccione Selvatico Occidentale e il Piccione Domestico (Columba livia domestica) possono essere divisi in numerosi fenotipi differenti o in gruppi che si differenziano per le caratteristiche esteriori.

Canto e comunicazione

Il verso più comune emesso dal Piccione Selvatico Occidentale consiste nel tubare in serie, un suono che ha origine dalla gola. Il tubare è accompagnato da altre gestualità del corpo, come impettirsi, inchinarsi, gonfiare la gola e sventolare la coda. I piccioni emettono un tubare molto prolungato rivolto al nido quando cercano di attrarre un partner. Quando sono in allarme, i piccioni emettono un breve suono simile a un grugnito.

Quando si alzano in volo, i piccioni spesso battono le punte delle loro ali con un movimento verso l’alto: in questo modo danno origine a un forte suono simile a uno schiaffo. Quando si posano a terra, spesso i piccioni sbattono deliberatamente i piedi in modo chiaramente udibile.

Habitat

Il Piccione Selvatico Occidentale è un uccello nativo dell’Europa, del Nord Africa e dell’Asia Sud-Occidentale. I piccioni domestici sono diffusi in tutto il mondo, incluso tutto il Nord America.

Il Piccione Selvatico Occidentale nidifica nelle fessure lungo le scogliere, vicino a campi agricoli o a territori ampi dove la vegetazione è costituita da arbusti. I piccioni domestici vivono in vecchi edifici rurali nelle aree di campagna. Nelle città, i grattacieli tendono a prendere il posto del loro ambiente naturale, costituito da scogliere.

Comportamento

Il Piccione Selvatico Occidentale solitamente cammina o corre mentre muove la testa avanti e indietro. Quando vola, invece, mantiene una rotta costante e diretta. I piccioni si vedono più comunemente di giorno, mentre cercano rifugio di notte o durante le ore più calde del giorno, in base al clima. Si radunano in gruppi quando sono appollaiati, quando prendono il sole e quando si nutrono, ma non si sono mai osservati piccioni giocare insieme.

Entrambi i sessi sono aggressivi nei territori di nidificazione: beccano, infatti, gli intrusi sulla testa. Quando minacciano un rivale, i piccioni si piegano e tubano, gonfiano la gola e camminano in cerchio.

Alimentazione

Il Piccione Selvatico Occidentale si nutre di prima mattina e a metà pomeriggio in territori aperti.

I piccioni mangiano prevalentemente semi, ma anche frutta e più raramente invertebrati. Mangiano anche cibo lasciato più o meno intenzionalmente dagli uomini, come briciole di pane e rifiuti. Studi condotti sui piccioni di un’area semi-rurale del Kansan hanno rilevato che la loro dieta si compone in questo modo: 92% mais, 3,2% avena, 3,7% ciliegie, oltre a piccole quantità di Poligono del Giappone (una pianta), olmo, edera velenosa e orzo. Nelle città i piccioni mangiano anche pop corn, torte, arachidi, pane e uva passa.

I piccioni beccano il cibo dal terreno e bevono mettendo il becco in acqua e utilizzandolo come una cannuccia.

Le femmine del Piccione Selvatico Occidentale necessitano di una dieta più ricca di proteine e calcio per avere le giuste sostanze nutritive necessarie a deporre le uova.




Riproduzione

I piccioni possono unirsi in coppie in ogni momento dell’anno e le coppie che si formano restano insieme per la vita. Entrambi i membri della coppia cooperano in molti ambiti della riproduzione e della crescita dei pulcini.

Il maschio di piccione corteggia la femmina piegandosi, tubando, gonfiando la gola e camminando in cerchio impettito attorno a lei. I membri della coppia potrebbero lisciarsi le penne a vicenda e il maschio può prendere il becco della femmina e rigurgitarvi del cibo, come gesto di corteggiamento. Quando sono pronti per accoppiarsi, la femmina si accovaccia e il maschio le salta sulla schiena.

Per costruire il nido, il maschio porta un ramoscello o uno stelo per volta alla femmina. Il maschio di Piccione Selvatico Occidentale cova le uova da metà mattina a pomeriggio inoltrato, mentre la femmina gli dà il cambio nel tardo pomeriggio e cova durante la notte, fino a metà mattina. Entrambi i genitori proteggono i pulcini e li nutrono rigurgitando un liquido lattiginoso secreto dal rivestimento del gozzo.

Durante la costruzione del nido, la femmina di Piccione Selvatico Occidentale si siede su di esso e costruisce una fragile piattaforma di paglia, steli e bastoncini, materiale che viene portato singolarmente dal maschio. I piccioni riutilizzano più volte i loro nidi e, al contrario di quello che fanno molti altri uccelli, non portano via le feci dal nido: questo significa che, col tempo, un nido leggero si trasforma in un robusto nido che accumula vari materiali, tra cui uova che non si sono schiuse e carcasse mummificate di pulcini morti.

I maschi solitamente scelgono il sito di nidificazione, poi vi si accomodano e iniziano a tubare per attirare una partner. Il sito normalmente consiste in una nicchia, un anfratto o una sporgenza su dirupi o strutture costruite dall’uomo, spesso sotto cornicioni o sotto una sporgenza. I piccioni possono nidificare anche nelle trombe delle scale, in stanze di edifici abbandonati o nelle grondaie.

Conservazione

Il Piccione Selvatico Occidentale ha un’aspettativa di vita media di 35 anni in cattività e di 6 anni allo stato selvatico.

Alcuni dei principali predatori del Piccione Selvatico Occidentale che troviamo nel Nord America sono: l’opossum (Didelphis virginiana), i procioni (Procyon lotor), il Gufo della Virginia (Bubo virginianus) e l’Assiolo Americano Orientale (Otus asio). Altri predatori sono l’Aquila Reale (Aquila chrysaetos), il Gheppio Americano (Falco sparverius) e il Falco Pellegrino (Falco peregrinus).

Il Piccione Selvatico Occidentale è un uccello molto diffuso. Può sembrare quindi sorprendente sapere che la popolazione di piccioni nel Nord America è diminuita del 45% tra il 1966 e il 2014, in base ai dati forniti dalla North American Breeding Bird Survey. Partners in Flight stima che la popolazione complessiva di piccioni ammonti a 120 milioni di esemplari; il 7% di questi vive negli Stati Uniti, il 2% in Canada e il 2% in Messico.

Nella scala del Continental Concern Score, questa specie raggiunge un valore di 6 su 20. Il Piccione Selvatico Occidentale non è presente nella State of the Birds Watch List del 2016.

La grande adattabilità dei piccioni e la loro capacità di prosperare nelle aree urbane ha permesso loro di diffondersi e colonizzare praticamente ogni area del globo.

Nella Lista Rossa 2016 della IUCN (Unione Internazionale per la Conservazione della Natura) il Piccione Selvatico Occidentale è classificato come LC (Minor Preoccupazione).

Foto


Newsletter