Descrizione generale

L’Anatra Sposa (Aix sponsa) è un uccello acquatico di taglia medio-piccola. Sia i maschi sia le femmine hanno una cresta nelle loro teste, una coda di forma rettangolare, pance con piumaggio bianco e linee bianche sulla parte posteriore delle ali. L’apertura alare dell’Anatra Sposa va dai 70 ai 73 cm, mentre il suo peso varia dai 500 ai 700 g. È in grado di volare e può raggiungere una velocità di quasi 50 chilometri all’ora.

L’Anatra Sposa mostra dimorfismo sessuale.

I maschi di Anatra Sposa hanno la cresta sul capo di colore verde iridescente e viola, con una striscia bianca che parte dall’occhio e si allunga fino alla fine della cresta. Un’altra striscia bianca più sottile va dalla base del becco alla punta della cresta. La gola è bianca e il petto è bordeaux con macchie bianche, che si espandono fino ad arrivare alla pancia, completamente bianca.Il becco presenta un disegno con colori vivaci: nero, bianco e rosso. Le zampe e i piedi sono di un giallo paglierino spento, mentre le iridi sono rosse.

Le femmine di Anatra Sposa hanno la testa e il collo di colore grigio-marrone, con una cresta lucida di colore verde e marrone. Presentano una macchia dalla forma simile a una lacrima che circonda l’occhio, di colore marrone-nero. La gola è bianca e il petto grigo-marrone con macchie bianche, che si estendono fino alla pancia, completamente bianca. La schiena è di colore marrone olivastro con riflessi verdi iridescenti. Il becco è grigio-blu e zampe e piedi sono di un grigio-giallo opaco.




L’Anatra Sposa è spesso scambiata per il Fischione Americano (Anas americana) quando è in volo, perché le strisce bianche dell’Anatra Sposa non sono visibili mentre vola. Le femmine vengono invece scambiate per le femmine di Anatra Mandarina (Aix galericulata): la differenza sta nel fatto che l’Anatra Mandarina ha la testa di un grigio più chiaro e macchie attorno agli occhi meno distintive di quelle dell’Anatra Sposa.

Habitat

Nel continente americano, l’Anatra Sposa vive sulla costa orientale. Da Nord a Sud, l’area popolata da questi uccelli selvatici si estende dalla Nuova Scozia alla Florida e al Golfo del Messico, mentre si estende anche verso ovest nella parte centrale degli Stati Uniti. Le anatre che vivono nella parte più orientale migrano a Sud-Est durante l’inverno. Sulla costa occidentale degli Stati Uniti, invece, troviamo le anatre spose negli stati che vanno dalla British Columbia alla costa del Pacifico del Messico. Le anatre che vivono nelle aree più a Sud di questi habitat non migrano.

Gli habitat dell’Anatra Sposa sono di diverse tipologie, tra cui le aree boschive lungo laghi, fiumi, torrenti e stagni artificiali, oltre ad altre aree umide ricche di vegetazione e acqua fresca. Poiché le anatre spose nidificano nelle cavità, è necessario che l’habitat presenti cavità di nidificazione entro un chilometro e mezzo dalla sorgente d’acqua prescelta. Gli habitat invernali sono del tutto identici a quelli usati nel periodo di riproduzione.

Comportamento

L’Anatra Sposa si sposta camminando, volando e nuotando. È un uccello diurno che dorme in acqua, fatta eccezione per le femmine quando hanno gli anatroccoli. Sono uccelli socievoli che si riuniscono alla sera. Quando migrano, lo fanno in coppie o in piccoli stormi.

Anche se non sono uccelli territoriali, mettono in atto meccanismi di difesa per proteggere il partner: possono cacciare, beccare e colpire gli avversari. Le lotte contro le possibili minacce sono solitamente brevi. Se devono lottare contro un altro uccello, lo spingono e gli colpiscono il becco. Si presume che i maschi siano dominanti sulle femmine e che gli adulti siano dominanti sulle giovani anatre.

Le anatre spose adulte possono modulare 12 richiami, mentre gli anatroccoli ne modulano 5. La maggior parte dei richiami degli adulti sono di avvertimento o per attirare potenziali partner. Sia i maschi sia le femmine emettono specifici richiami prima di spiccare il volo. Le femmine emettono un richiamo per localizzare il partner e per chiamare i loro anatroccoli. Gli anatroccoli sono in grado di emettere richiami per dare allarmi, per cercare contatto e per segnalare minacce. A tre mesi di età gli anatroccoli cominciano a emettere alcuni richiami specifici degli adulti.

L’Anatra Sposa mette in atto molte esibizioni per il corteggiamento, come ad esempio il mettere in mostra per brevi attimi la coda e le ali e il lisciarsi reciprocamente il becco.

Migrazione

Negli Stati Uniti occidentali e orientali, una percentuale variabile dal 30 al 75% delle anatre spose è residente stabile. Le anatre spose migranti seguono la rotta di migrazione atlantica da New Brunswick verso la Georgia, il Texas sud-orientale e le Indie Occidentali. Gli uccelli migratori occidentali utilizzano invece la rotta di migrazione del Pacifico, dalla British Columbia verso la valle centrale della California. Entrambe le popolazioni vanno a svernare nelle aree più a sud del territorio dove nidificano, mentre un piccolo numero migra verso il Messico Centrale.

Per quanto riguarda le anatre spose che vivono negli Stati più interni degli USA, sembra che non ci sia una traiettoria predefinita, anche se sembrano convergere verso il sud del Kentucky, lungo la pianura alluvionale del Mississippi. In generale, gli habitat invernali sono molto simili a quelli degli altri periodi dell’anno.

L’Anatra Sposa predilige foreste umide con diverse specie di alberi a legno duro. La troviamo come residente stabile a Cuba, mentre d’inverno può andare anche in Messico e nelle Bermuda, occasionalmente nelle isole Cayman.

Alimentazione

L’Anatra Sposa è un uccello onnivoro. Si nutre di noci, frutta, piante e semi acquatici, insetti acquatici e altri invertebrati. Quando non ha a disposizione cibo dall’ambiente acquatico, può andare sulla terraferma per cercare ghiande e altri frutti a guscio nelle foreste, oppure grano nei campi.

Studi sulla dieta delle anatre spose riportano che si tratta di una dieta molto variegata, dove tuttavia i vegetali costituiscono l’80% o più del nutrimento. Di seguito qualche esempio dei cibi di cui si nutrono le anatre spose: ghiande, soia, poligono (un genere di piante erbacee), porracchia plepoide (una pianta fiorita acquatica), panicum (un altro genere di piante erbacee), lenticchie d’acqua, miglio, ninfee, more e ciliegie selvatiche, ma anche mosche, scarafaggi, bruchi, lepidotteri (farfalle e falene), isopodi e lumache.




Riproduzione

L’Anatra Sposa mostra comportamenti di corteggiamento in autunno e successivamente in primavera. I maschi di Anatra Sposa sono monogami stagionali: restano fedeli a una femmina per una stagione riproduttiva, mentre l’anno successivo si accoppiano con un’altra femmina. I maschi sfruttano il loro piumaggio colorato per attirare le femmine, mentre le femmine attirano i maschi con richiami forti e acuti.

Le anatre spose mettono in atto molte esibizioni per il corteggiamento, come ad esempio mostrare per brevi attimi la coda e le ali e il lisciarsi reciprocamente il becco. Durante la prima pratica, il maschio alza rapidamente le ali e la coda, mostrandone i lati alla femmina. Lo sfregamento reciproco del becco coinvolge entrambi i partner, che si mordicchiano reciprocamente la testa e il collo. Dopo l’accoppiamento i maschi migrano verso un altro luogo per la muda.

Nelle aree più a Sud l’Anatra Sposa si riproduce a febbraio e agli inizi di marzo, mentre nelle aree più settentrionali si riproduce da metà marzo a metà aprile. Nelle aree meridionali capita spesso che le anatre spose facciano due nidiate di pulcini per ogni stagione riproduttiva. L’accoppiamento avviene in acqua: il maschio monta la femmina da dietro e le afferra la nuca con il becco.

Le coppie cercano cavità per nidificare al mattino presto. I maschi restano fuori mentre le femmine entrano per esaminare il luogo. I nidi vengono costruiti all’interno di queste cavità e foderati con trucioli di legno e piume. Le aperture delle cavità possono essere molto strette, anche 10 cm di diametro: queste sono le preferite dalle anatre spose perché sono più protette dai predatori, che faticherebbero a entrare. A volte le aperture possono essere anche più grandi, fino a circa 60 cm.

La profondità delle cavità è variabile: la media è sui 60 cm, ma all’interno di alberi marcescenti si può arrivare a oltre 4 metri e mezzo. Quando la cavità è profonda, i piccoli usano le loro zampe artigliate per arrampicarsi fuori. Le casette artificiali per la nidificazione, anche di forme diverse, hanno avuto molto successo tra le anatre spose, anche se quelle in plastica possono surriscaldarsi eccessivamente nelle giornate molto soleggiate.

Le femmine depongono da 6 a 15 uova. Non è raro trovare nidi con più di 15 uova, questo perché a volte altre femmine lasciano le loro uova nel nido di altri uccelli (egg-dumping), pratica adottata anche del cuculo comune. Le femmine di Anatra Sposa covano le uova per circa 30 giorni. Gli anatroccoli escono dopo circa 6-18 ore da quando appare la prima crepa sul guscio del loro uovo. Sono molto precoci e lasciano il nido entro 24 ore dalla nascita: la loro stessa madre li chiama fuori dal nido.

La femmina si assicura che non ci siano predatori nelle vicinanze prima di far lasciare il nido agli anatroccoli. Una volta fuori, gli anatroccoli si disperdono alla ricerca di cibo. I giovani diventano indipendenti dalle madri dopo circa 56-70 giorni e raggiungono la maturità sessuale in un anno. I maschi non si prendono cura degli anatroccoli.

Conservazione

La vita media dell’Anatra Sposa va dai tre ai quattro anni. L’anatra più anziana registrata in natura ha raggiunto l’età record di 15 anni. Una percentuale compresa tra l’86% e il 90% degli anatroccoli muore entro le prime due settimane di vita. Una delle cause di questa elevata mortalità dei pulcini è la predazione. Anche la caccia contribuisce all’aumento della mortalità, tuttavia non è così diffusa da costituire una minaccia per la conservazione della specie.

I predatori più comuni dell’Anatra Sposa sono il Gufo della Virginia (Bubo virginianus), gli animali della famiglia Mustela (Genus Mustela), il procione (Procyon lotor), la volpe rossa (Vulpes vulpes), la volpe grigia (Urocyon cinereoargenteus), l’alligatore (Alligator mississippiensis) e il serpente dei ratti (Pantherophis obsoletus). Le femmine di Anatra Sposa emettono un richiamo di allarme per allertare gli anatroccoli della presenza di un predatore. Gli anatroccoli cercheranno quindi di proteggersi nell’acqua mentre la madre si allontanerà da loro o fingerà di avere un’ala rotta per proteggerli.

Non abbiamo stime attendibili per quantificare la popolazione di Anatra Sposa a causa della difficoltà nel controllo degli uccelli negli habitat forestali, anche se i dati del Breeding Bird Survey (1966-1994) e del Christmas Bird Count (1959-1988) indicano che la popolazione è in crescita in tutte le aree del Nord America.

L’Anatra Sposa non è elencata nella State of the Birds Watch List del 2016.

Nella Lista Rossa 2016 della IUCN (Unione Internazionale per la Conservazione della Natura) l’Anatra Sposa è classificata come LC (Minor Preoccupazione).

Foto

Newsletter