Descrizione generale

La Rondine Arboricola Bicolore (Tachycineta bicolor) è un piccolo uccello canoro la cui lunghezza totale è di 14 cm. È caratterizzata da lunghe ali, mentre zampe e piedi sono piccoli. Presenta un piumaggio iridescente sui toni del verde e del blu nella parte superiore del corpo, mentre è bianco nella parte inferiore che comprende mento, petto e pancia. La Rondine Arboricola Bicolore ha un corto becco nero e piedi che possono essere di un marrone-rossiccio scuro oppure di colore grigio-marrone.

Gli esemplari immaturi di Rondine Arboricola Bicolore assomigliano nell’aspetto agli adulti, ma presentano il piumaggio della parte superiore del corpo di colore tendente più al marrone che al blu-verde. Presentano anche una spruzzata di piume scure sul petto bianco. Le femmine di un anno di età assomigliano molto agli esemplari adulti, ma presentano una mescolanza di piume marroni e di piume iridescenti blu e verdi sulla parte superiore del corpo.




Habitat

La Rondine Arboricola Bicolore nidifica nelle aree più settentrionali e centrali del continente nordamericano. Sverna invece nelle aree meridionali del continente nordamericano, principalmente in Florida, e lungo la costa caraibica dell’America Centrale.

La Rondine Arboricola Bicolore vive nelle aree aperte vicino alle fonti d’acqua, come campi, paludi, prati, coste, stagni e paludi boschive. Dal momento che le rondini nidificano nelle cavità, un requisito fondamentale affinché un habitat venga scelto è la presenza di cavità in cui costruire il nido. Le cavità possono essere trovate all’interno di alberi morti, nei buchi ricavati dai picchi sugli alberi vivi, sotto le grondaie degli edifici e nelle casette di nidificazione artificiali.

Canto e comunicazione

La Rondine Arboricola Bicolore comunica principalmente utilizzando i suoni e le dimostrazioni fisiche.

Il canto della Rondine Arboricola Bicolore viene eseguito solo dal maschio: sembra che lo faccia con l’intento di dichiarare che un territorio gli appartiene. Entrambi i sessi utilizzano richiami per comunicare: sono stati identificati almeno 14 richiami diversi. Tali suoni hanno scopi differenti: possono segnalare stress, ansia, piacere, sottomissione, richiesta di cibo o invito all’accoppiamento.

I segnali del corpo lanciati dalla Rondine Arboricola Bicolore, come accovacciarsi e sbattere continuamente le ali, possono comunicare una grande varietà di messaggi, tra cui la minaccia di aggressione o l’invito ad accoppiarsi.

Comportamento

La Rondine Arboricola Bicolore è un uccello molto socievole che, al di fuori della stagione riproduttiva, può formare stormi di migliaia di uccelli che si radunano assieme nei posatoi notturni.

Durante la stagione degli accoppiamenti, invece, diventa un uccello fortemente territoriale: entrambi i sessi, infatti, difendono l’area attorno al proprio nido dalle altre rondini e da altri uccelli che possono competere per il nido, con un raggio di 10-15 metri dal nido. La competizione per i siti di nidificazione può essere il motivo alla base di molti comportamenti specifici della Rondine Arboricola Bicolore, come l’uccisione selettiva dei pulcini in base al sesso, gli accoppiamenti frequenti e le reazioni fortemente aggressive nei confronti degli altri uccelli.

Come suggerisce il nome, la Rondine Arboricola Bicolore trascorre pochissimo tempo a terra e preferisce posarsi sugli alberi. Trascorre la maggior parte del tempo in volo e tende a planare molto di più rispetto alle altre specie di rondini.

Per lavarsi, queste rondini si lanciano in picchiata verso lo specchio d’acqua, sfiorano la superficie con le ali e volano nuovamente in alto, sollevando l’acqua. Si lavano anche lisciandosi le penne nelle giornate di pioggia, sfruttandola come se fosse una doccia.

Migrazione

La Rondine Arboricola Bicolore è un uccello migratore in grado di coprire lunghe distanze. La migrazione avviene durante il giorno, all’interno di stormi poco compatti che si riuniscono alla sera.

La Rondine Arboricola Bicolore comincia la migrazione verso Sud in luglio e in agosto. Le popolazioni che vivono nell’area orientale del continente migrano lungo la costa atlantica per svernare in Florida e nell’America Centrale. La maggior parte delle rondini migra lungo la costa per raggiungere le località di svernamento senza attraversare il Golfo del Messico, con l’eccezione degli esemplari che svernano a Cuba.

Le popolazioni che vivono nel Midwest e nelle praterie canadesi seguono solitamente il fiume Mississippi verso Sud. Le popolazioni che vivono in occidente, infine, viaggiano seguendo le Montagne Rocciose orientali e lungo la costa del Pacifico.

Alimentazione

La Rondine Arboricola Bicolore si nutre principalmente di insetti, anche se occasionalmente è in grado di catturare anche altri piccoli animali e può nutrirsi di cibo di origine vegetale quando le prede sono scarse. Si nutrono dall’alba al tramonto in aree riparate ricche di insetti volanti a non più di 12 metri da terra.

La Rondine Arboricola Bicolore si nutre di ogni tipo di insetti volanti: anisotteri, zigopteri, mosche, efemerotteri, tricotteri, rincoti, symphyta, api, formiche, vespe, coleotteri, plecotteri, farfalle e falene, così come ragni, molluschi e nematodi. La dimensione delle prede può essere più piccola di un granello di sabbia, ma può arrivare anche a 5 cm. Le rondini catturano le prede in aria, con esibizioni di volo acrobatiche, e a volte convergono in gran numero se trovano uno sciame di insetti.

Durante la stagione degli accoppiamenti, quando necessitano di maggiore quantitativo di calcio per produrre le uova, le rondini si nutrono di alimenti ricchi di questo minerale, come lische di pesce, gusci di gambero, molluschi e gusci d’uovo di gabbiani o strolaghe. La Rondine Arboricola Bicolore può integrare la propria dieta di insetti con bacche di vario genere, come quelle di myrica rubra.




Riproduzione

La Rondine Arboricola Bicolore è un uccello monogamo. Tuttavia, in alcune popolazioni è stata rilevata la pratica della poliginia, seppure in percentuali molto basse. Le coppie si formano non appena le femmine raggiungono i siti di nidificazione in primavera. Gli accoppiamenti al di fuori della coppia sono frequenti: circa il 50% dei nidi di una popolazione contiene pulcini che non sono figli del maschio che abita nello stesso nido.

La Rondine Arboricola Bicolore si riproduce da maggio a settembre e cresce una nidiata di pulcini all’anno. Le rondini nidificano solitamente in solitaria, anche se possono costruire nidi uno accanto all’altro se le cavità esistenti sono molto vicine.

La costruzione del nido avviene tra fine aprile e inizio maggio. I nidi vengono solitamente costruiti nelle cavità degli alberi (morti o vivi, in quest’ultimo caso da cavità scavate dai picchi) o in ceppi vuoti vicino all’acqua. Si possono trovare nidi anche sotto i cornicioni degli edifici, in fusti di acciaio, negli idranti, in buche a terra o nelle casette di nidificazione. I nidi vengono costruiti interamente dalle femmine e sono formati da erba, muschio, ramoscelli e piante acquatiche; vengono poi rivestiti con piume di altri uccelli. La costruzione del nido può richiedere da pochi giorni fino a due settimane di tempo.

La femmina depone dalle 2 alle 8 uova (più comunemente tra le 4 e le 7) al ritmo di un uovo al giorno. Successivamente si occupa della cova, che dura in media tra gli 11 e i 19 giorni (più comunemente tra i 14 e i 15). Sempre la femmina si prende cura dei pulcini appena nati, che non sono autosufficienti, per i primi tre giorni di vita.

Entrambi i genitori si occupano di nutrire e cercare cibo per i pulcini, che mettono le piume tra i 15 e i 25 giorni di vita: in questo periodo sono già in grado di volare. I genitori continuano a nutrire i pulcini per almeno altri 3 giorni dopo che hanno lasciato il nido. I pulcini saranno in grado di riprodursi già a partire dall’estate successiva a quella della loro nascita, se riusciranno a stabilirsi in un sito di nidificazione.

Conservazione

Si stima che il tasso di sopravvivenza annuale degli adulti di Rondine Arboricola Bicolore si attesti tra il 40 e il 60%. La vita media di questa specie si aggira attorno ai 2,7 anni, anche se è stato registrato un esemplare che ha raggiunto gli 11 anni.

Tra i predatori delle uova di Rondine Arboricola Bicolore possiamo trovare serpenti, procioni, orsi neri, gheppi americani, gracule comuni, cornacchie americane, picchi dorati, mustelidi, topi cervini e gatti selvatici. I predatori degli esemplari adulti sono invece rappresentati dalle gazze americane e dagli uccelli rapaci come lo Sparviere Americano, il Gheppio, lo Smeriglio, il Falco Pellegrino e il Gufo della Virginia; tutti questi uccelli catturano la Rondine Arboricola Bicolore in volo.

La Rondine Arboricola Bicolore è un uccello relativamente comune, anche se la popolazione complessiva è calata del 49% tra il 1966 e il 2014, secondo le stime della North American Breeding Bird Survey. Nonostante questo calo si sia osservato principalmente nelle specie delle aree orientali e occidentali, nello stesso periodo la popolazione è aumentata nella zona centrale del continente nordamericano. Partners in Flight stima che la popolazione globale di Rondine Arboricola Bicolore sia di 17 milioni; di questi, il 46% trascorre parte dell’anno negli USA, il 65% in Messico e il 54% nidifica in Canada.

La Rondine Arboricola Bicolore utilizza le casette di nidificazione per costruire il proprio nido: questo la rende un’ottima specie da studiare per vedere gli effetti delle sostanze inquinanti sugli uccelli. Policlorobifenili (PCB) e Diclorodifenildicloroetilene (DDE) sono stati rilevati in grandi quantitativi negli adulti, nelle uova e nei pulcini.

È stato osservato che gli uccelli che vivono negli acquitrini più acidi hanno meno pulcini, e quei pochi che hanno sono più piccoli. Queste osservazioni suggeriscono che, nel lungo termine, potranno subentrare dei problemi per la conservazione della Rondine Arboricola Bicolore. Un’altra considerazione, di carattere ancora più urgente, è quella di mantenere gli alberi morti senza abbatterli, perché essi sono un ottimo sito di nidificazione per le rondini e per altri uccelli che nidificano nelle cavità.

Nella Lista Rossa della IUCN (Unione Internazionale per la Conservazione della Natura) la Rondine Arboricola Bicolore è classificata come LC (Minor Preoccupazione).

Foto

Newsletter