I pubblici ministeri in Messico avevano ricevuto una soffiata su un uomo che stava trasportando animali selvatici, ma sicuramente non si aspettavano di trovare 244 pappagalli stipati in sacchetti di plastica e scatole.

L’ufficio del procuratore generale ha detto lo scorso gennaio che l’uomo trasportava nove casse nel bagagliaio di un bus su un’autostrada nello stato meridionale del Chiapas. Non fu chiaro tuttavia cosa intendesse fare con i pappagalli, che erano così stipati da potersi a malapena muovere.

L’ufficio ha identificato gli uccelli come amazzoni fronte bianca (Amazona albifrons), ma in seguito la Comisión Nacional de Áreas Naturales Protegidas (Commissione nazionale delle aree naturali protette) li ha identificati come amazzoni fronte rossa (Amazona autumnalis). Le amazzoni fronte bianca sono sotto protezione speciale ma non sono considerati una specie in pericolo, mentre le amazzoni fronte rossa sono considerate una specie in via di estinzione.

Il sospetto è stato arrestato con l’accusa di traffico di animali selvatici: se condannato, potrebbe affrontare da uno a nove anni di carcere.

La commissione ha detto che tutti gli uccelli sono stati rilasciati in natura a Palenque, nel Chiapas.