L’igiene del pappagallo è un importante fattore di cui tenere conto se vuoi che si mantenga sano e felice. In questa guida ti aiuterò a creare un programma per la pulizia della gabbia e ti spiegherò quali parti pulire e come farlo al meglio.

La pulizia della gabbia di un pappagallo, ma anche di qualsiasi altro uccello, può sembrare in un primo momento un lavoro tedioso. Con così tante sbarre, superfici e fessure da strofinare, può essere difficile per i nuovi proprietari di un pappagallo capire dove cominciare e qual è il modo migliore per farlo.

Pianificare e rispettare un programma di pulizia per la gabbia del tuo pappagallo è essenziale per rendere il lavoro più facile ed efficace. Suddividere il processo in semplici mansioni da completare quotidianamente, settimanalmente e mensilmente non solo ti consente di risparmiare tempo ed energia, ma assicura che il tuo amico pennuto abbia sempre una gabbia pulita e confortevole in cui vivere.

Vediamo insieme come pianificare il programma di pulizia, dividerlo in mansioni e anche quali sono i metodi e trucchi per eseguirlo al meglio.

Programma di pulizia per la gabbia del pappagallo

Pulizia Giornaliera

Delle gabbie sporche possono portare a una serie di gravi problemi di salute agli uccelli che le abitano. Una certa pulizia deve essere effettuata ogni giorno per ridurre al minimo il rischio di infezioni al tuo animale domestico: segui questi semplici passaggi quotidiani per assicurarti che la gabbia del pappagallo rimanga in ottime condizioni:

  1. Cambia la copertura sul fondo. Oltre ad essere spiacevole, non è salutare per gli uccelli camminare in mezzo agli scarti del cibo e agli escrementi. I fogli di giornale (o qualsiasi altra copertura usi) stantii possono  anche emettere un odore molto spiacevole. Evita questi problemi sostituendo ogni giorno il rivestimento sul fondo della gabbia.
  2. Pulisci le ciotole del cibo e dell’acqua. Rimuovi i recipienti per cibo e acqua del tuo pappagallo e lavali con un detersivo per piatti delicato. Questo impedirà la crescita di batteri che possono potenzialmente nuocere al pappagallo. Assicurati di risciacquarli e asciugarli accuratamente prima di rimetterli nella gabbia.
  3. Pulisci le superfici. Utilizzando uno straccio o un tovagliolo di carta umido, pulisci le superfici della gabbia, incluse le sbarre, i trespoli e tutti i giocattoli. Per pulire lo sporco più ostinato utilizza un detergente per gabbia non tossico.

Pulizia Settimanale

Scegli un giorno della settimana per sbrigare le pulizie settimanali della gabbia. Mantenere costanza in queste mansioni contribuisce a ridurre la probabilità che germi e batteri infettino il pappagallo.

  1. Lava il vassoio della gabbia. Le gabbie degli uccelli hanno un vassoio sul fondo sopra il quale si colloca il rivestimento di carta. Questo vassoio deve essere rimosso almeno una volta alla settimana e lavato con un panno umido e un detergente per gabbie. Ricordati di assicurarti che il vassoio sia asciutto prima di rimetterci la copertura e reinserirlo nella gabbia.
  2. Rimuovi e pulisci la griglia. Alcune gabbie per uccelli hanno una griglia sul fondo alla gabbia rialzata di qualche centimetro rispetto al vassoio, in modo da tenere separati la sporcizia e gli escrementi dall’animale che la abita. Questa griglia deve essere pulita settimanalmente per rimuovere eventuali depositi secchi che potrebbero essersi accumulati sopra le sbarre. Il modo più semplice per pulire la griglia è metterla in una vasca da bagno e utilizzare una spazzola per rimuovere le incrostazioni. Come per tutte le parti della gabbia, assicurati che sia completamente asciutta prima rimetterla al suo posto.
  3. Pulisci e cambia i trespoli. Anche i trespoli possono accumulare sporcizia ed escrementi, e sono un potenziale terreno di riproduzione per i batteri. Dovrebbero quindi essere bagnati e strofinati una volta alla settimana per rimuovere eventuali germi che potrebbero risiedervi. Alcuni trespoli, soprattutto quelli in legno, richiedono molto tempo per asciugarsi dopo che sono stati puliti, quindi è una buona idea tenere in casa alcuni trespoli di riserva da inserire nella gabbia mentre gli altri si asciugano.
  4. Pulisci e alterna i giochi. Un po’ come i bambini umani, gli uccelli usano le loro bocche per esplorare e giocare con i loro giocattoli. Una volta alla settimana, tutti i giocattoli che si trovano nella gabbia del tuo pappagallo devono essere rimossi, bagnati e strofinati. Come per i trespoli, anche in questo caso può essere utile averne di scorta: in questo modo puoi mantenere una rotazione settimanale di giocattoli così che il tuo pappagallo non si annoi sempre con gli stessi.
Cerchi un disinfettante per la gabbia? Ecco il nostro consiglio per te!

Pulizia Mensile o Bimestrale

Una volta ogni mese o due, dovresti fare una pulizia accurata di tutta la gabbia. Se non è troppo grande, il modo più semplice per farlo è quello di rimuovere i trespoli, i giocattoli, i contenitori del cibo, la griglia e il vassoio e posizionare l’intera gabbia nella vasca da bagno. Se invece la gabbia è di grandi dimensioni la puoi portare all’esterno e usare una pompa per spruzzarla con l’acqua.

Adotta il metodo che ritieni migliore, ma assicurati di seguire questi importanti suggerimenti:

  • Utilizza una buona spazzola. Acquista una spazzola robusta con setole durevoli per pulire le barre e la base della gabbia. Utilizza un detergente per gabbie per rimuovere i residui incrostati su un materiale da cui sono difficili da togliere.
  • Assicurati di pulire le insenature. Le gabbie per uccelli, specialmente alla base, spesso presentano molte insenature e fessure che costituiscono un luogo ideale per la riproduzione dei germi. Utilizza le setole della spazzola per pulire bene in qualsiasi incavo della gabbia e non dimenticarti di strofinare negli angoli dove le sbarre sono saldate assieme.
  • Sciacqua e asciuga accuratamente. Ricordarti sempre di risciacquare ogni centimetro della gabbia per rimuovere eventuali residui di detergenti. Una volta che la gabbia è pulita, asciugala con un asciugamano prima di far entrare di nuovo l’uccello all’interno. Gli uccelli bagnati si infreddoliscono facilmente, quindi è importante assicurarsi che la gabbia sia completamente asciutta.

Il mantenimento di un ambiente pulito per il tuo pappagallo potrebbe fargli guadagnare anni di vita. La pulizia della gabbia di un pappagallo può sembrare un lavoro impegnativo, ma se seguirai questa guida e ti atterrai al tuo programma, ti sarà possibile completare il lavoro ottimizzando sia tempo che sforzo. Fai la tua parte per assicurare al tuo amico pennuto una vita felice e confortevole mantenendo la sua gabbia pulita, ordinata e priva di germi.

E ricordati, i pappagalli sono animali impegnativi sotto molti aspetti, se non sei disposto a sacrificare parte del tuo tempo per averne cura, allora non è l’animale per te. Ma se invece dedicherai loro le attenzioni e le cure che meritano, questi colorati e vivaci animali si dimostreranno compagni meravigliosi.

Ultimo aggiornamento 2018-09-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API