Installare una mangiatoia per uccelli nel tuo giardino ti darà sia l’opportunità di aiutare gli uccelli che vivono nella tua zona, che di osservare gli uccelli selvatici in prima persona.

Una mangiatoia per uccelli da giardino può aiutare gli uccelli locali a sopravvivere durante l’inverno quando le fonti di cibo sono più scarse e il momento migliore per iniziare il progetto è a metà autunno, quando gli uccelli stabiliscono i loro territori per il foraggiamento invernale. Tuttavia le mangiatoie da esterno si possono posizionare in qualsiasi momento dell’anno e probabilmente attireranno una varietà di uccelli entro pochi giorni dal’installazione.

I requisiti per attirare gli uccelli selvatici sono abbastanza semplici, ti basterà infatti soddisfare le loro necessità base: cibo, acqua e una copertura. Ti suggerisco però di leggere i nostri consigli per installare una mangiatoia per uccelli da giardino.

Tabella Riassuntiva delle Mangiatoie per Uccelli Selvatici

Tipo di mangiatoiaQuali uccelli attira (esempi)Con cosa riempirla
Mangiatoia a Silo (a seconda della dimensione del tubo e dei posatoi)Fringuelli, peppole, lucherini, fanelli, frosoni, verdoni, cardellini, cinciallegre, cinciarelle, cince more, cince dal ciuffo, cince bigieSemi di canapa, semi di girasole, arachidi sgusciate
Mangiatoia Sospesa a Casetta ChiusaGhiandaie, fringuelli, storni, passeri,
cince (cinciallegre, cinciarelle ecc.), picchi, merli
Semi di girasole, mais tritato, arachidi sgusciate, semi di cardo
Mangiatoia Sospesa a Casetta o Piattaforma ApertaCince (cinciallegre, cinciarelle ecc.), ghiandaie, fringuelli, picchi, merli, storni, piccioni, colombe, passeriNoccioline, semi di girasole, briciole di dolci, frutta secca, mais tritato, semi di cardo, semi di canapa
Mangiatoia a Terra ApertaColombe, passeri, pettirossi, piccioni , fringuelli, merli, gallinacei, tortoreChicchi di mais interi o spezzettati, semi di girasole, grano saraceno, frutta fresca
Mangiatoia per Sugna o
Palline di Grasso
 Picchi, cince (cinciallegre, cinciarelle ecc.), merli, pettirossi, tordi, ghiandaie, corvi, storni, gazzePalle di Babbalù o simili

Dove mettere la mangiatoia per uccelli selvatici

Le due cose principali da tenere a mente quando decidi di mettere una mangiatoia per uccelli nel tuo giardino sono avere una buona visuale sulla mangiatoia (se ti affascina osservare gli uccelli, ti interesserà sicuramente questa guida sul birdwatching) e metterla in una posizione sicura. Assicurarsi la prima è facile, ma la seconda richiede un po’ più di pianificazione: dovrai infatti accertarti che la mangiatoia si trovi in un luogo relativamente sicuro sia da collisioni contro le finestre e che dai predatori.

Anche se può sembrare strano, le mangiatoie per uccelli sono più sicure quando sono più vicine alle finestre perché se un uccello prende il volo e colpisce la finestra, non lo farà alla massima velocità e avrà più possibilità di sopravvivere.

Se possibile, metti la tua mangiatoia per uccelli vicino ad alberi o arbusti, gli uccelli li useranno per posarsi e cercare protezione da condizioni meteorologiche avverse  e dai predatori.

Alberi e arbusti sempreverdi sono ideali perché con le loro foglie proteggono gli uccelli dalle intemperie e dai predatori anche durante l’inverno, ma anche le specie decidue possono essere usate come copertura. Se non ci sono alberi o arbusti nelle vicinanze, puoi provare a creare un mucchio di rami e ramoscelli per fornire una copertura agli uccelli vicino alla mangiatoia.

Fai però attenzione a non posizionare la tua mangiatoia per esterno troppo vicino alle coperture, infatti i rami vicini possono fornire punti di balzo per i gatti. Una distanza di circa 3 metri sembra essere un buon compromesso, ma prova a sperimentare.

Quando mettere le mangiatoie per uccelli in giardino

Il periodo migliore per mettere una mangiatoia per uccelli nel giardino è al partire della stagione fredda e va rifornita soprattutto quando piove e fa freddo o quando il terreno rimane coperto dalla neve per lunghi periodi. Dato che gli uccellini si svegliano molto affamati dopo una lunga notte, il mattino è il momento migliore per riempire la mangiatoia, ma anche la sera è un ottimo momento così da permettere loro di fare una buona scorta di energia per affrontare la notte.

All’arrivare della primavera e delle giornate più calde, la mangiatoia dovrebbe essere rimossa o comunque non più riempita di cibo. Questo perché gli uccelli potrebbero sviluppare una dipendenza dall’uomo e non essere più in grado di procurarsi il cibo da soli se necessario, andando così incontro ad una lenta morte di fame.

mangiatoia da giardino coperta di neve e un uccellino sopra

Quale mangiatoia per uccelli selvatici scegliere

Puoi sia costruire che comprare una mangiatoia da uccelli per il tuo giardino. Esistono diversi tipi di mangiatoie tra cui scegliere e ognuna presenta vantaggi diversi.

Mangiatoia per uccelli a silo sospesa

Una mangiatoia per uccelli a silo è facile da riempire e gli uccelli possono vedere chiaramente il cibo. I posatoi rinforzati in metallo aiutano i diversi uccelli a cibarsi comodamente.

Questo tipo di mangiatoia può essere utilizzata per attrarre specifici piccoli tipi di uccelli. Serve anche come deterrente per gli uccelli considerati parassiti, in quanto sono di solito troppo grandi per la maggior parte dei silo.

Il miglior vantaggio di questo tipo di mangiatoia è che gli uccelli più grandi come storni, merli ecc., che tendono a essere dominatori e a monopolizzare i distributori di cibo, non possono mangiare dalla maggior parte delle mangiatoie a tubo.

Mangiatoia a casetta per uccelli

Le mangiatoie a casetta sono costituite da una base, un tetto e i lati; i semi sono contenuti e protetti dalle intemperie nello spazio interno.

Le casette per uccelli sono probabilmente le più comuni e molto belle da vedere, inoltre i modelli di grandi dimensioni contengono molti semi. Per scoraggiare i gatti o altri animali indesiderati puoi utilizzare una cupola come questa sul palo in modo che non possano arrampicarsi. Cerca inoltre di posizionare la mangiatoia non troppo vicino ai rami così che altri animali possano saltare dagli uni all’altra.

Al di là dell’estetica un buon motivo per cui comprare mangiatoie per uccelli a casetta è che sono molto funzionali, efficienti e facilmente accessibili a una grande varietà di specie di uccelli.

Vantaggi della casetta per uccelli

  • I semi sono protetti dalle intemperie, con le pareti e il tetto che li mantengono asciutti e impediscono al vento di spazzarli via
  • Le versioni più grandi di questo tipo di mangiatoie possono contenere una grande quantità di semi o altro cibo e non hanno bisogno di essere riempite spesso
  • La casetta può essere utilizzata da un’ampia varietà di uccelli
  • Le casette per uccelli sono spesso realizzate in legno, rendendole più belle esteticamente belle e adatte al giardino rispetto alle mangiatoie in plastica o metallo. Le strutture realizzate in legno di cedro durano più a lungo rispetto ad altri tipi di legno
  • I lati trasparenti o traslucidi rendono facile capire se la casetta deve essere riempita

Svantaggi della casetta per uccelli

  • Poiché in questo tipo di mangiatoia vengono usati di solito mix di semi o semi di girasole neri, possono venire attratti uccelli indesiderati, come storni e merli
  • Alcuni uccelli selvatici gettano i semi misti fuori dalla mangiatoia alla ricerca di quelli che preferiscono
  • Se la casetta non dispone di posatoi, gli uccelli devono nutrirsi in piedi sulla base dove risiedono i semi, causando la loro contaminazione a causa degli escrementi

Mangiatoia per uccelli a piattaforma

Una mangiatoia a piattaforma per uccelli attirerà tortore, piccioni, fringuelli, merli e altri uccelli che preferiscono nutrirsi a terra. È possibile utilizzare una mangiatoia aperta a vassoio o anche semplicemente spargere i semi direttamente sul terreno. Per prevenire l’accumulo di semi e la loro contaminazione raccomando di controllarli a giorni alterni.

Questo tipo di mangiatoia dovrebbe essere messa a un paio di metri dagli alberi o cespugli, in questo modo si può fornire un rifugio per gli uccelli che però non possa essere usato per saltare sulla mangiatoia da predatori come i gatti.

Anche il riparo dal vento è molto importante, infatti se la mangiatoia non sarà riparata i semi verranno sparsi ovunque. Protezione di cui avranno necessità anche gli uccellini, specie durante le fredde giornate invernali.

Una buona mangiatoia per uccelli a piattaforma dovrebbe avere un bordo rialzato di circa due centimetri per rendere più difficile la caduta dei semi. Gli angoli dovrebbero essere inoltre aperti per consentire il drenaggio e facilitare la pulizia.

Anche avere un tetto sopra la base aiuta, proteggendo i semi dalla pioggia e gli uccelli dai predatori che arrivano dall’alto.

Mangiatoia per uccelli con sugna

Le mangiatoie per sugna (palline di grasso) servono a fornire grasso ad alto contenuto energetico per gli uccelli, compresi picchi e cinciallegre. Questo tipo di mangiatoia richiede una bassa manutenzione, dura a lungo e può essere realizzata sia con dei semplici sacchetti a rete che con apposite gabbie metalliche.

Ricordati di fare attenzione che la mangiatoia da te scelta sia sicura, controlla per esempio che non ci siano punte o spigoli affilati che possono pungere o tagliare un uccello che, anche da una piccola ferita, potrebbe infettarsi.

Quali semi mettere nelle mangiatoie per uccelli selvatici

Ci sono diversi mix di semi che si possono comprare e molti negozio, sia fisici che online, vendono anche sacchetti di semi tutti dello stesso tipo. Quando decidi di comprare dei semi da mettere nella tua mangiatoia per uccelli da giardino, devi scegliere però quali comprare a seconda della specie di uccelli che vuoi attirare.

Ecco cosa consiglia la Lega Italiana per la Protezione degli Uccelli:

  • Semi di canapa e mais tritato per attirare fringuelli, verdoni e cardellini
  • Semi di girasole per attirare fringuelli, verdoni e cince (es. cinciallegra)
  • Briciole di dolci per attirare pettirossi, cince, fringuelli, merli e capinere
  • Frutta secca per attirare cince
  • Frutta fresca per attirare merli, tordi, capinere, pettirossi e cinciarelle
  • Grasso e carne per attirare cince, pettirossi, merli e tordi

Assicurati di leggere gli ingredienti dei mix di semi, poiché di solito contengono semi “riempitivi” che generalmente non vengono mangiati. Evita le miscele con miglio rosso, lino, avena, riso e grano. Puoi anche osservare di persone le preferenze alimentari delle diverse specie di uccelli che si cibano dalla tua mangiatoia da esterno dividendo i semi per tipo, in questo modo sarai in grado di selezionarli più accuratamente a seconda di quali volatili vuoi attirare.

Ricetta per preparare le palline di grasso per gli uccelli

In commercio puoi trovare palline di grasso per uccelli, come ad esempio queste, ma se invece preferisci un po’ di fai-da-te, ecco la ricetta per la palla di Babbalù suggerita dall’EMPA.

INGREDIENTI:

  • 100 grammi di margarina
  • 70 grammi di farina 00 o farina gialla
  • uva sultanina a piacere
  • un pugno di semi misti
  • frutta secca a pezzetti
  • briciole di dolci

PREPARAZIONE:

Dopo aver mescolato e amalgamato tutti gli ingredienti, prendi un barattolo di yogurt vuoto o un contenitore simile e mettici dentro una reticella ben disposta lungo le pareti (per esempio la reticella che contiene i limoni o le arance), dopodiché versa il composto, chiudi la reticella e metti il recipiente in frigorifero.

Potrai toglierlo dal frigo dopo due ore e per estrarre la reticella puoi semplicemente tirarla; appendila ora vicino a una pianta o a un posatoio dove gli uccelli la possano raggiungere. Questa leccornia rappresenterà una fonte di grasso e di proteine, aiutando agli uccelli ad assimilare le sostanze energetiche necessarie al loro nutrimento e al mantenimento della propria temperatura corporea durante l’inverno.

palle di grasso dentro una mangiatoia per uccelli selvatici

Perché gli uccelli non mangiano nel mio giardino?

Quando metti per la prima volta una mangiatoia per uccelli nel giardino, potresti non ricevere visitatori. Sii paziente: gli uccelli locali devono prima accorgersi della nuova fonte di cibo. Immagina di aprire un nuovo ristorante, prima di ricevere nuovi clienti avrai probabilmente bisogno di fare un po’ di pubblicità: se nessun uccello selvatico visita la tua mangiatoia da esterno dopo averla messa in giardino, prova a cospargere dei semi sul terreno vicino per renderla più visibile. Se poi vedi che gli uccelli si radunano nelle vicinanze ma non si avvicinano alla mangiatoia, spargi i semi l’area tra di essa e dove gli uccellini si radunano.

Se i semi nella mangiatoia vengono soffiati via o si bagnano, allora potrebbe trovarsi in una posizione troppo esposta perché gli uccelli si sentano a loro agio con essa. Prova a spostarla in un punto più tranquillo e più riparato.

Se gli uccelli continuano a non venire attratti, potresti aver bisogno di più piante adatte a loro nel tuo giardino.

Errori comuni da evitare

Spesso chi è alle prime armi con le mangiatoie per uccellini commette semplici errori che possono però impedire agli uccelli di sfruttare le mangiatoie, respingerli invece che attirarli o addirittura nuocere loro. Fornire una fonte di cibo sicura per gli uccellini che visitano il tuo giardino richiede molto di più che mettere semplicemente fuori del mangime e, evitando questi errori, potrai offrire una salutare e affidabile fonte di cibo per molte specie di uccelli.

1) Usare mix di semi troppo economici

Il mangime per uccelli più economico viene spesso “allungato” con riempitivi poco costosi come il mais spezzato, sorgo (Sorghum bicolor) o grano. Questi semi attirano pochissime specie e molti uccelli li getteranno a terra invece di mangiarli, creando un macello di semi germogliati. Se vuoi risparmiare ti basta scegliere i semi preferiti dagli uccelli che vuoi attirare, così da evitare gli sprechi; a questo proposito la tabella riassuntiva potrebbe aiutarti nella scelta.

2) Dare pane e derivati agli uccelli

Il pane sarà anche fatto col grano, ma i suoi derivati altamente “processati” come cracker, biscotti, ciambelle, cereali in scatola ecc. sono l’equivalente del cibo spazzatura per gli uccelli selvatici. Questi prodotti non costituiscono un’alimentazione adeguata né per gli uccelli adulti né per i piccoli in crescita di alcuna specie. Anche se il pane e qualche altro scarto da cucina possono rappresentare una golosità occasionale per gli uccelli da giardino, non dovrebbero mai essere dati loro regolarmente. Ricordiamo inoltre che il pane bianco è molto pericoloso per gli uccelli acquatici.

3) Lasciare che la mangiatoia si svuoti

Se la mangiatoia rimane vuota solo per qualche giorno, non sarà un problema per gli uccellini, ma una mangiatoia costantemente vuota non li attirerà più. Gli uccelli selvatici non aspetteranno certo di morire di fame se ti dimentichi di riempire la tua mangiatoia da giardino, andranno a cercare i loro pasti da fonti naturali e probabilmente non torneranno nemmeno dopo averla riempita di nuovo, perché sarà vista dagli uccelli come una fonte di cibo inaffidabile.

4) Non proteggere le mangiatoie

Ci sono altri animali selvatici, come per esempio i topi, che vorranno approfittare delle mangiatoie da esterno, anche prima che gli uccelli abbiano la possibilità di mangiare; inoltre saranno attirati dalla mangiatoia anche dei predatori di uccelli come per esempio volpi e faine.

Per questo controlla sempre la presenza di tracce lasciate da altri animali, metti le mangiatoie in posizioni sicure e prendi le precauzioni necessarie come per esempio usare una cupola come questa da mettere sopra la mangiatoia per proteggere dai predatori che arrivano dall’alto oppure sotto per evitare che si arrampichino.

5) Dimenticarsi di pulire la mangiatoia

Pensare che una mangiatoia sporca non crei problemi agli uccelli è un grosso errore. Una mangiatoia sporca può ostruirsi e i semi bagnati o marci possono trasmettere malattie agli uccelli che la visitano, malattie che possono poi diffondersi in un intero stormo. Inoltre le mangiatoie sporche sono anche anche più vulnerabili a danni e usura, che le rendono meno longeve e con necessità di essere riparate più frequentemente.

6) Non rimuovere i semi vecchi

I semi hanno una lunga durata, ma solo se conservati correttamente. Il mangime che è immagazzinato bene può andare a male ed essere invaso da parassiti come topi, ratti o falene. Oltre a ciò, quando il seme invecchia e si secca diventa meno nutriente e non attira più gli uccelli. Se l’acqua penetra nel seme invece, può svilupparsi una muffa che a sua volta può far ammalare gli uccelli, oltre al fatto che l’odore forte può attirare anche altri parassiti indesiderati.

7) Non dar da mangiare agli uccelli durante l’inverno

Molti appassionati di ornitologia alle prime armi pensano che non sia necessario nutrire gli uccelli in inverno perché non ce ne sono in giro, ma la realtà è che è proprio durante la stagione fredda che le mangiatoie sono più importanti. In primavera e in estate, molti uccelli canori si nutrono di ragni e insetti che, essendo molto nutrienti e anche facili da trovare e catturare, costituiscono la maggior parte della loro dieta. Durante l’inverno però la dieta degli uccelli non migratori passa a frutti e semi, per questo il ruolo della mangiatoia da esterno diventa importante.

Ricordati inoltre che anche l’acqua è importantissima durante l’inverno! A questo proposito, se vuoi saperne di più sugli abbeveratoi da giardino clicca qui e leggi la nostra guida.

Ultimo aggiornamento 2018-09-26 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API